Euphonium

ricerche di Mario Polverini

Storia del Euphonium

La storia del euphonium comincia nel diciottesimo secolo , epoca in cui molti strumenti ad arco avevano raggiunto una certa perfezione ma la maggior parte dei strumenti a fiato era ancora agli inzi. Un precursore della famiglia degli euphonium è il Serpent. Era usato in bande militari come strumento da marcia. Il serpent ha derivato il suo nome dal serpente in quanto ha un aspetto che ricorda molto quel rettile. All’ origine era usato sostenere la parte bassa nei cori da chiesa. Era costruito con legno, ottone, o argento. Si suonava con un bocchino dalla tazza profonda fatto di osso o di avorio ed aveva sei fori chiusi dalle dita. I modelli successivi erano più elaborati ed avevano delle chiavi per chiudere i fori. Per suonare il serpent era necessario un buon musicista con un buon orecchio musicale perché l’intonazione era difficile. L’ aggiunta dei tasti supplementari nel diciannovesimo secolo probabilmente ha condotto ad un peggioramento dell’uso di questo strumento perché gli esecutori hanno pensavano erroneamente che con questi tasti potevano curare i loro problemi di intonazione. Come conseguenza di questo peggioramento nelle prestazioni il serpent ha cominciato a ricevere molte critiche dai musicisti e dai compositori. Intono al 1820, un costruttore francese di strumenti brevettò un gruppo di strumenti tra i quali vi era uno dal timbro basso chiamato il Ophicleide. Era come una combinazione del saxofono moderno, del Flicorno Baritono e del Fagotto ed era suonato con bocchini con la tazza profonda. L’ uso dei tasti per chiudere i fori permise che i creatori dello strumento progettassero gli strumenti con il intonazione migliore e più potenza che il serpent. Come con il serpent, l’ esecutore doveva avere un orecchio eccellente e le labbra molto elestiche per muovere correttamente l’ aria. Di ophicleide c’erano diversi tipi e formati , fù usato anche nelle orchestre del XIX secolo così come nelle bande militari . Questo strumento scompare dalle bande militari all’inizio del XX secolo, ma era ancora venduto in Francia fino agli anni venti. Nel 1842, Adolph Sax realizzo una fabbrica di strumenti a fiato a Parigi in cui sviluppo una famiglia completa di gli strumenti d’ottone dal soprano al basso che sono gli antenati di molti strumenti d’ottone utilizzati oggi. Questi strumenti servivano nelle bande militari ed hanno rivoluzionato queste unità militari specialmente nel Regno Unito. In questo periodo anche i compositori hanno cominciato a scrivere per loro. In Germania Wagner per primo scrisse per tuba tenore (Tuba Wagneriana), tuba basso ed un tuba contrabbasso. Il tuba di tenore divenne poplare con altri compositori (Strauss, Holst). Questo tuba di tenore aveva essenzialmente la stessa funzione di strumenti come il saxhorn tenore e baritono usati nelle bande militari. Si ritiene quindi la tuba tenore l’antenato dell’euphonium. Attualmente si fa un po’ di confusione tra Flicorno Baritono ed Euphonium. Il Flicorno baritono è solitamente a cilindri l’imboccatura è con la penna stretta ed ha una forma intermedia tra Flicorno tenore (Baryton Horn per gli inglesi) e l’Euphonium. L’Euphonium in genere si suona con un bocchino a penna larga (ultimi modelli professionali) può essere chiamato: Tuba Tenore, Eufonio (in Italia), Flicorno basso (vedi l’organico della banda dei carabinieri ad esempio) e probabilmente è derivato dal bombardone (vedi l’antica tavola sinottica degli strumenti della Fabbrica Orsi). E’ ovvio che pur avendo timbri diversi Flicorno Tenore, Flicorno Baritono ed Euphonium hanno la medesima estensione e a volte suonano le stesse parti.

 

Una Banda per tutte le occasioni